La nostra storia è stata una continua evoluzione. Una crescita costante, dettata dal coraggio di osare, di investire in nuovi progetti e nuovi idee. Un’intuizione trasmessa da nostro padre che negli anni ’60 diede vita ad un’avventura legata alla lavorazione del vetro e che ci ha pienamente coinvolti.

Tante cose sono cambiate da quando Luigi Calasso era conosciuto in paese perché forniva le tante vetrerie di Copertino e dei paesi limitrofi. Nei primi anni ’80 tocca a noi figli, Antonio, Salvatore e Davide, intraprendere il primo passo verso il cambiamento della Vetreria Calasso. La più significativa vetreria di Lecce stava crescendo ed era pronta a spostarsi nella zona industriale, costruire il primo capannone e, soprattutto, acquistare la macchina a controllo numerico. Inizia così la svolta dell’azienda, quel percorso che si è sempre contraddistinto.

Col passare del tempo i capannoni aumentano e coprono 10 mila metri mq, i dipendenti diventano sessanta e la produzione si aggira su diverse tonnellate di vetro l’anno. Possiamo dire con orgoglio di essere oggi la più grande vetreria di Puglia, anzi tra le più grandi aziende del settore nel Sud Italia. Un primato ottenuto con grandi sacrifici ma anche con tanta passione.

Forniamo in Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia. All’estero il nostro vetro è stato utilizzato per lavori importanti, come ad esempio a Malta, Albania, Ginevra. I nostri clienti vanno dal singolo privato alle vetrerie, dalle imprese che devono produrre migliaia di pezzi agli architetti, gli ingegneri e i costruttori per lavori artistici (uniche le nostre vetrate), d’edilizia e d’arredamento. Il presupposto è sempre stato quello di fare cose nuove, puntando sull’innovazione e la tecnologia. Per questo ci siamo dotati ad esempio dell’unica stampa digitale in ceramica del Sud Italia. Miriamo ad una qualità di prodotto sempre più alta.